Cart is empty

riedizione 2021 Lezione 05 – IL CANONE UNICO PATRIMONIALE DEGLI ENTI LOCALI

riedizione 2021 Lezione 05 - IL CANONE UNICO PATRIMONIALE DEGLI ENTI LOCALI

per Iscritti Ancrel

Prezzo della lezione:

61,00

(IVA compresa)

Relatore

Avv.to Attilio Roberto Gastaldello

Durata

2 ore

Contenuti lezione

Con la lezione si approfondisce l’argomento sul nuovo canone unico patrimoniale degli enti locali, in vigore dall’ 01/01/2021 in sostituzione dell’imposta comunale sulla pubblicità e della tassa TOSAP (occupazione suolo ed aree pubbliche). Il diritto sulle pubbliche affissioni invece rimane vigente fino al 30/11/2021; dal 01/12/2021 anch’esso diverrà canone unico. Nella L. 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio 2020) risulta prevista infatti l’istituzione e la disciplina del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria (canone unico), che riunisce in una sola forma di prelievo: le entrate relative all’occupazione di aree pubbliche e la diffusione di messaggi pubblicitari. In aggiunta all’interno della stessa legge è prevista l’istituzione del canone patrimoniale di concessione per l’occupazione nei mercati. Questo nuovo canone accorpa le tasse che precedentemente si occupavano di concessione, autorizzazione ed esposizione pubblicitaria. Pertanto sostituisce, a partire dal 2021, per effetto dell’art. 1, comma 816 della legge di bilancio 2020, i seguenti tributi: (TOSAP) – tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) – canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (ICPDPA) – imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni (CIMP) – canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari ed infine il canone di cui all’art. 27, commi 7e 8, del D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (codice della strada). Nella lezione si affrontano le azioni da porre in essere da parte dei responsabili dei tributi e le ricadute nel bilancio dell’ente per quel che riguarda la verifica da parte dell’organo di revisione ai fini del controllo sugli equilibri di bilancio.

Obiettivi e struttura del corso

Dopo aver effettuato l’iscrizione verrà inviata all’iscritto una mail con le istruzioni di accesso al servizio. Per la singola lezione il servizio è fruibile per gg. 30 dal primo accesso e comunque entro e non oltre il 30 novembre 2022.

Per gli iscritti all’ODCEC o all’Elenco dei Revisori Legali tenuto presso il MEF il conseguimento dei crediti formativi permette l’iscrizione/mantenimento nell’Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal Ministero dell’Interno e nel contempo anche di assolvere, per gli iscritti all’ODCEC, agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento emanato dal CNDCEC.

Collegamento

Dopo aver effettuato l’iscrizione verrà inviata all’iscritto una mail con la conferma dell’acquisto e con le credenziali di accesso al servizio.

Attestato di partecipazione per tutti gli iscritti

A seguito delle lezioni frequentate verrà inviato a mezzo mail un attestato di partecipazione.

Destinatari

Crediti formativi

Per ogni ora di lezione di effettiva frequenza verrà riconosciuto un credito formativo valido per l’iscrizione/mantenimento all’Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal Ministero dell’Interno (per gli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e per gli iscritti all’Elenco dei Revisori Legali tenuto dal MEF) e per la Formazione Professionale Continua prevista dal CNDCEC (solo per gli iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili – codice di accreditamento per la FPC: C.7 bis).
L’attribuzione dei crediti formativi validi per l’Elenco dei Revisori degli Enti Locali sarà subordinata al sostenimento e superamento di un test finale (che verrà proposto al termine di ogni lezione).
Il test si riterrà superato con almeno l’80% di risposte esatte (almeno 4 risposte esatte su 5 domande). Il test, se non superato, non è ripetibile.
L’erogazione e la registrazione dei crediti validi per l’iscrizione/mantenimento nell’Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal Ministero dell’Interno avverrà a cura dell’ODCEC di Belluno (per le Regioni a Statuto Speciale e per le Provincie Autonome di Trento e Bolzano va presentata successivamente una richiesta da parte dell’iscritto alla Commissione territoriale competente per la validazione dei crediti per l’iscrizione ai rispettivi Elenchi territoriali).
I crediti ai fini dell’iscrizione/mantenimento all’Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal Ministero dell’Interno vanno conseguiti entro il 30 novembre 2022 (per le Regioni a Statuto Speciale e per le Provincie Autonome di Trento e Bolzano valgono i termini previsti dal Regolamento dei rispettivi Enti territoriali).

Shopping Basket